COVID-19: NUOVA ORDINANZA DEDICATA ALLA DISABILITÀ GRAVE

Giovedì 26 Marzo 2020

In questo periodo siamo tutti chiamati a fare dei sacrifici per affrontare al meglio l'emergenza sanitaria, rinunciando alle nostre abitudini e alla possibilità di spostarci liberamente, dentro e fuori la nostra città.

Lo stiamo sperimentando sulla nostra pelle e ci rendiamo conto che non è affatto facile.

Ma ci sono persone per cui affrontare questo momento risulta ancora più complicato.

Mi riferisco in particolare delle persone affette da disabilità grave che, oltre alle limitazioni che valgono per tutti, a causa dell'emergenza sanitaria hanno subito anche la riduzione, se non la completa sospensione, dell'assistenza domiciliare.

Per queste famiglie diventa sempre più difficile, in alcuni casi addirittura insostenibile, gestire la vita quotidiana all'interno delle mura domestiche.

Per questa ragione si sono rivolte all'Amministrazione comunale chiedendo di trovare una soluzione, nel rispetto delle prescrizioni vigenti per prevenire il rischio contagio, per tutelare il benessere psicofisico dei propri figli, che hanno evidentemente esigenze diverse rispetto a chi ha la fortuna di non doversi confrontare quotidianamente con la disabilità grave.

Come Amministrazione comunale abbiamo immediatamente fatto nostre queste istanze e, dopo aver ragionato con l'Assessore Lucia Cordeschi e aver richiesto un parere al Comando di Polizia locale, abbiamo concepito un'ordinanza per consentire alle famiglie interessate di vivere questo periodo nella maniera migliore possibile.

In particolare abbiamo previsto per i cittadini di Ladispoli che presentano grave disabilità intellettiva, disturbi dello spettro autistico e problematiche psichiatriche e comportamentali ad elevata necessità di supporto, la possibilità di recarsi con i propri familiari nel Parco pubblico del Bosco di Palo, che sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 17:00, e presso il lungomare più vicino dalla propria abitazione, in deroga a quanto disposto con l'ordinanza sindacale n. 37 dello scorso 20 marzo.

Durante queste uscite, per prevenire il rischio di contagio, dovranno sempre essere rispettati il divieto di assembramento e le regole di distanziamento sociale dalle persone che non appartengono al proprio nucleo familiare.

L'esigenza di uscire dovrà essere autocertificata, come da disposizioni vigenti, ed è consigliabile che l’accompagnatore sia munito di altra documentazione attestante la condizione di disabilità del proprio familiare.

A nome dell'intera città rivolgo alle famiglie dei ragazzi “speciali” di Ladispoli un messaggio di vicinanza e affetto.

Tutti noi possiamo solo immaginare le difficoltà che vivono da sempre e che l'emergenza ha amplificato, ma anche a distanza continueremo a fare tutto quello che è in nostro potere per essergli di supporto.

Nessuno a Ladispoli verrà lasciato da solo.

Distanti, ma uniti, ce la faremo!

Il Sindaco
Alessandro Grando

 


Allegati

Documento Scarica
Ordinanza disabilità Scarica



© 2020 Città di Ladispoli - Piazza G.Falcone, 1 - 00055 Ladispoli (Rm) - Codice Fiscale: 02641830589 - Partita IVA: 01093441002 - comunediladispoli@certificazioneposta.it